Condomio – Responsabilità solidale dei condomini – Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – Sentenza 08/04/2008 n°9148.

13 aprile 2008

La solidarietà passiva di una obbligazione, esige la sussistenza, non solo, della pluralità dei debitori e della identica causa, ma, altresì della indivisibilità della prestazione comune, in mancanza di quest’ultimo requisito ed in difetto di espressa disposizione di Legge prevale la intrinseca parziarietà dell’obbligazione. Considerato, che,  l’obbligazioni di somme di danaro ascritte a tutti i condomini possono ritenersi divisibili e, che, la solidarietà delle obbligazioni condominiali non è contemplata da nessuna norma specifica di  Legge, considerato, altresì, che, il condominio quale ente di gestione , non è titolare di potrimonio autonomo e la titolarità dei diritti sulle cose comuni fa capo ai singoli condomini secono la quota parte di proprietà. Si può indicare, che, la responsabilità dei condomini in relazione alle obbligazioni condominiali è governata dal criterio della parziarietà. Pertanto, i condomini rispondono delle obbligazioni condominiali esclusivamente in porporzione alle rispettive quote. Il creditore conseguita nel processo la condanna dell’amministratore, quale rappresentante dei condomini, potrà procedere all’esecuzione individualmente nei confronti dei singoli secondo le quote di ciascuno.