Social Media

Iniziativa del Mapi #raccontaci una storia di solidarietà nel tuo condominio ed inviala a raccontaci@mapi.it

12 maggio 2014

Il condominio è una condivisione forzata di spazi, che, costringe a rapporti interpersonali non correttamente distanziati. Dietro il paravento di presunti interessi materiali s’innescano motivazioni cognitive e relazionali, che, guidano effettivamente i comportamenti degli interessati. Le problematiche diventano insormontabili si affrantano “questioni d principio” e nascono forti stati di conflitto determinati da disposizioni negative nei confronti dell’altro condomino, che, diviene proiezione di emozioni negative. Nel condominio tendono a esprimersi tensioni familiari causate da disagi psicologici dovuti a frustrazioni per attese inevase. I condomini con difficoltà tendono a non mantenere le giuste distanze tra loro e cadono ripetutamente in situazioni conflittuali dovute a errati rapporti interpersonali. I conflitti in condominio si mascherano dietro questioni economiche, ma, alla base sono causati da questioni psicologiche molto profonde.  Nelle relazioni condominiali i condomini danno sfogo ad atteggiamenti psicologici negativi,  invidie, rancori, frustrazioni, ansie, amarezze, nevrosi, che portano il livello delle relazioni interpersonali allo stato di guardia.  Queste divergenze di solito danno luogo a un conflitto. Proprio per questo il Mapi ha intrepreso un’iniziativa tesa a premiare circostanze, che, all’interno di un condominio hanno dato adito, non a conflitti, ma a modelli di convivenza pacifica, finalizzati a ritenere i rapporti di prossimità e vicinato, come occasioni di crescita umana. Idonee a sperimentare la solidarietà tra condomini, mediate un sostegno reciproco. Affinchè il condominio, prima palestra di convivenza democratica, diventi un esempio di sperimentazione delle virtù più umane. La campagna di promozione solidale avviata dal Mapi, consentirà a tutti, amministratori e condomini, di raccontare una storia realmente accaduta all’interno di un condominio, che, abbia rappresentato, non il solito conflitto, ma un’ occasione di solidarietà e umanità tra vicini. Chi è interessato a raccontare la propria storia potrà inviare una mail a raccontaci@mapi.it, il Mapi costituirà un comitato etico,che, valutata la storia più rappresentativa, premierà i protagonisti con una medaglia celebrativa. Aspettiamo molti messaggi, #raccontaci!