amministratore di condominio manager

L’amministratore manager del condominio

11 marzo 2018

La riforma del condominio tenta la professionalizzazione della figura dell’amministratore condominiale. In tempi meno recenti, l’incarico di amministratore veniva conferito i medesimi condomini, che avessero tempo a disposizione: di solito, gli anziani ed i pensionati.

Con l’evoluzione della materia e le continue nuove responsabilità date dalla Legge,  l’incarico viene di solito dato  a professionisti esperti in materia di condominio e in grado di tentare di sopportare le numerose e gravi responsabilità ascritte all’amministratore dalle leggi speciali (per tutte, le norme in materia edilizia, di sicurezza degli impianti, di obblighi tributari come sostituto d’imposta).

L’amministratore di condominio oltre a dirimere rapporti interpersonali potenzialmente conflittuali ha un’altra funzione. Gestire i servizi comuni e la manutenzione del fabbricato. Il termine amministratore deriva dal verbo amministrare, dal latino administrare, quindi, essere a servizio.

L’attività indicata potrà definirsi, anche, management, quale direzione di un’attività. Il termine management deriva dal verbo to manage, ossia, gestire, coordinare, individuano la definizione degli obiettivi di una ente ed il tentativo di  conquista dei medesimi, con l’impiego delle risorse disponibili, specialmente delle risorse umane.

Nella gestione del bene l’amministratore, oltre ad amministrare il fabbricato e quindi pianificare e realizzare un’efficiente gestione e manutenzione del medesimo, guida coordina e controlla anche un patrimonio umano dato dai condomini. Elemento fondamentale per acquisire la fiducia delle persone rimane innanzitutto la preparazione professionale, dimostrando ai clienti-condomini di essere competenti nella materia che si affronta. A tal proposito è buona norma aggiornarsi professionalmente in modo continuo, anche a prescindere dagli obblighi legislativi, in modo da non essere e sembrare impreparati su i diversi temi professionali.

L’amministratore di condominio, nei rapporti con i clienti-condomini, dovrà tentare di soddisfarne sempre le esigenze, diventando il loro consulente di fiducia. Bisognerà persuadere i condomini di essere una persona di cui ci si può fidare.

In ambito condominiale il management e il suo leader, amministratore o manager, che dir si voglia, è indirizzato alla gestione dei servizi comuni e alla manutenzione del fabbricato, contemperando il valore dei servizi forniti ed il loro costo ad una media qualità e ad un prezzo sostenibile.