Manutenzione straordinaria in condominio!

manutenzione straordinaria in condominio

Manutenzione straordinaria in condominio: Quando, come e chi si occupa

La manutenzione straordinaria in condominio è un aspetto fondamentale per garantire la corretta gestione e conservazione degli edifici.

In questo articolo esploreremo quando è necessaria la manutenzione straordinaria, il ruolo del fondo cassa nella sua gestione e la responsabilità dell’amministratore condominiale.

Quando è necessaria la manutenzione straordinaria?

La manutenzione straordinaria in condominio diventa necessaria quando gli interventi ordinari non sono più sufficienti per garantire la sicurezza e il buon funzionamento dell’edificio.

Questa tipologia di manutenzione riguarda solitamente lavori di ristrutturazione, ampliamento o sostituzione di parti comuni dell’immobile, come ad esempio la facciata, il tetto, le scale o l’impianto idraulico.

È importante sottolineare che la decisione di effettuare una manutenzione straordinaria deve essere presa all’unanimità dagli altri condomini durante un’apposita assemblea condominiale.

Inoltre, è fondamentale valutare attentamente i costi e pianificare i lavori in modo da minimizzare i disagi per gli abitanti del condominio. La manutenzione straordinaria rappresenta un’opportunità per migliorare la qualità e il valore dell’immobile, garantendo la sua durabilità nel tempo.

Il ruolo del fondo cassa nella gestione della manutenzione straordinaria

Il ruolo del fondo cassa nella gestione della manutenzione straordinaria è di fondamentale importanza per garantire la corretta gestione e manutenzione degli edifici condominiali.

Il fondo cassa rappresenta una riserva finanziaria che viene costituita dai condomini per far fronte alle spese straordinarie, come ad esempio la ristrutturazione delle parti comuni o la sostituzione di impianti obsoleti.

Questo fondo deve essere alimentato periodicamente dai condomini in base alle quote di proprietà, e l’amministratore condominiale ha il compito di gestirlo in modo oculato e trasparente.

È importante che il fondo cassa sia ben amministrato e utilizzato solo per le spese straordinarie necessarie, al fine di garantire la sicurezza e il valore degli immobili condominiali.

l punto 4° dell’articolo 1135 del Codice Civile, come modificato dalla Legge n°220 del 2012 e dall’articolo 1, comma 9, del Decreto Legge 145/2013, indica, che, l’assemblea dei condomini, tra l’altro, provvede alle opere di manutenzione straordinaria e alle innovazioni, costituendo obbligatoriamente un fondo speciale di importo pari all’ammontare dei lavori; se i lavori devono essere eseguiti in base a un contratto che ne prevede il pagamento graduale in funzione del loro progressivo stato di avanzamento, il fondo può essere costituito in relazione ai singoli pagamenti dovuti.

L’amministratore di condominio al fine di evitare responsabilità dovrà accertarsi, prima di dare avvio ai lavori, che, il fondo sia integralmente costituito.

Inoltre se il contratto di appalto, prevede il pagamento in forma rateale, a così detti stati di avanzamento, e l’assemblea avrà deliberato un fondo graduale, dovrà attivarsi celermente prima di mettere in pagamento la rata, che, tutti i condomini abbiano adempiuto a quando concordato.

Anche eventualmente consigliando l’approvazione di un conto preventivo straordinario, relativo ai lavori medesimi, con scadenze anticipate rispetto ai rispettivi stati di avanzamento.

La responsabilità dell’amministratore condominiale nella gestione dei condomini

L’amministratore condominiale ha il compito di gestire i condomini in modo corretto ed efficiente, quindi è responsabile della manutenzione straordinaria.

Egli deve assicurarsi che i lavori vengano eseguiti nel rispetto delle normative e delle tempistiche previste.

Inoltre, deve fare attenzione alle spese sostenute, evitando di superare il budget stabilito dal fondo cassa.

L’amministratore deve essere in grado di valutare le proposte dei fornitori e scegliere quella più vantaggiosa per il condominio. I

n caso di controversie con i condomini, l’amministratore deve cercare di risolverle pacificamente, evitando cause legali costose.

Infine, l’amministratore deve tenere sempre aggiornati i registri del condominio e informare i proprietari sullo stato dei lavori.

La responsabilità dell’amministratore nella gestione dei condomini è fondamentale per garantire una corretta manutenzione straordinaria e una convivenza pacifica tra i condomini.

L’importanza della manutenzione straordinaria in condominio è evidente, ma spesso trascurata.

È necessario comprendere quando è necessaria, come gestirla e chi ne è responsabile per garantire la sicurezza e il valore degli immobili.

Tuttavia, c’è ancora molto da fare per sensibilizzare i proprietari e gli amministratori condominiali sull’importanza di questa pratica.

È fondamentale promuovere una cultura della manutenzione preventiva per prevenire problemi futuri e garantire un ambiente abitativo sano e sicuro.